Helios
Helios > Coprenti decorativi > Metalli
  • Aumenta lo spazio tra le righe
  • Aumenta font
  • Diminuisci font
  • Stampa

Coprenti metallizzati TESSAROL


Gli oggetti di metallo, verniciati con tonalità allegre e originali, donano all'ambiente splendore e chiarore, lo rendono svariato e attraente, trasformano le costruzioni noiose in sculture interessanti. Anche il metallo ha una durata limitata. I maggiori nemici degli oggetti metallici a base di ferro, ossia l'elemento che prevale nell'ambiente urbano, sono l'acqua e l'aria. Prima della lavorazione finale è perciò sempre necessario proteggere gli oggetti di ferro con il fondo anticorrosivo che impedisce l'ossidazione. Sulla superficie protetta contro l'ossidazione vanno applicati coprenti o smalti che rendono l'effetto decorativo desiderato della superficie - la tonalità ed il grado di brillantezza - e la proteggono dagli agenti esterni.

Per l'uso esterno sono più adatti i coprenti lucidi, in quanto più resistenti all'influsso degli agenti esterni, mentre per l'uso interno sono consigliabili gli smalti brillanti e opachi. Alla Helios produciamo smalti universali per metalli e legno TESSAROL. Sono caratterizzati da una buona copertura, dall'essiccazione rapida, dalla semplicità di utilizzo, dalla possibilità di scelta tra diverse tonalità e dall'adeguatezza all'utilizzo sia in ambienti interni sia all'esterno.

Istruzioni per la verniciatura corretta ed efficace

Condizioni fondamentali:

  • per la verniciatura bisogna scegliere una giornata di bel tempo senza pioggia o nebbia, in quanto l'alto grado di umidità dell'aria influisce negativamente sull'essiccazione della vernice;

  • gli oggetti non vanno verniciati all'aperto, quando sono coperti di rugiada bisogna attendere che si asciughino e riscaldino alla temperatura ambiente.


Preparazione della superficie:

  • rimuovere i grassi e le impurità con detergenti e sgrassanti adatti;

  • i vecchi strati di vernice che non sono più ben attaccati alla base vanno completamente rimossi meccanicamente, con sverniciatori o con il calore;

  • se si desidera solamente rinfrescare uno strato, basta pulirlo accuratamente e levigarlo leggermente.


Superfici di ferro e d'acciaio:

  • le superfici di ferro e d'acciaio vanno ripulite dalla ruggine, il metodo migliore è quello meccanico - con sabbiatura o levigatura;

  • se la ruggine viene asportata con sostanze chimiche a base di acidi (fosforici), bisogna lavare accuratamente la superficie con l'acqua, asciugarla e solo allora si può iniziare con la verniciatura (nel caso si utilizzi la vernice a base di solventi), in quanto i resti della sostanza impediscono l'essiccazione.


Lamiera zincata, PVC duro:

  • la superficie va pulita dalle sostanze corrosive con una miscela di acqua (10 l), salmiaco (soluzione di ammoniaca - 0,5 l) e detergente (un tappo), nonché levigata con panno abrasivo in fibre sintetiche. Lavare accuratamente con l'acqua i resti della levigatura. L'utilizzo della spazzola in filo e della lana metallica non è consentito.


Superficie di rame, ottone e alluminio:

  • la superficie va pulita con NITRO diluente e levigata con un panno abrasivo in fibre sintetiche. L'utilizzo della spazzola in filo e della lana metallica non è consentito.


Scelta del colore e indicazioni importanti per il lavoro:

  • scegliere l'impregnante adatto al prodotto che si desidera verniciare ed alle condizioni alle quali è esposto aiutandosi con le istruzioni pubblicate sul nostro sito e sulle confezioni.

  • verniciare il vecchio strato di vernice con lo stesso tipo di vernice;

  • se bisogna applicare diversi strati, usare la vernice dello stesso produttore per tutti e tre gli strati;

  • prima della verniciatura verificare su una parte minore del vecchio strato che il nuovo impregnante non venga intriso o non intenerisca quello vecchio;

  • prima della verniciatura della base in alluminio è necessario verificare la presa del coprente sulla base pulita;

  • non si devono mescolare vernici di varie qualità, anche se sono dello stesso produttore;

  • mescolare accuratamente la vernice prima dell'applicazione di ogni strato;

  • diluire la vernice solo se necessario per la modalità d'applicazione scelta (ad es. a spruzzo), utilizzare il diluente prescritto nelle istruzioni;

  • subito dopo l'utilizzo gli attrezzi usati vanno lavati con il diluente (vernici a base di solventi) o acqua (vernici a base acqua) e quindi asciugati;

  • la vernice va applicata in diversi strati sottili negli intervalli temporali riportati nelle istruzioni;

  • il modo più adatto per effettuare la verniciatura è posizionare orizzontalmente gli oggetti trattati;

  • iniziare a verniciare gli oggetti fissati dalla parte posteriore verso quella anteriore e dal basso verso l'alto;

  • durante la verniciatura di superfici più ampie bisogna verniciare l'intera superficie senza interruzioni del lavoro;

  • versare la vernice inutilizzata in un recipiente più piccolo e chiudere accuratamente;

  • in caso di verniciatura con TESSAROL antico migliorare la resistenza dello strato alle sollecitazioni meccaniche verniciando ulteriormente la superficie; all'esterno con TESSAROL vernice per imbarcazioni, negli ambienti interni con TESSAROL vernice (opaca);

  • durante la verniciatura con prodotti TESSAROL a base acquosa (acrilici):

- nelle istruzioni per l'uso (sulla confezione) è riportata la temperatura alla quale si crea ancora il film (valori limite);
- utilizzare gli attrezzi adatti alle vernici a base acquosa;
- la vernice teme il gelo;

  • Alcune tonalità contrassegnate nel programma informatico per il sistema di miscelatura HELIOMIX con * hanno a causa della loro composizione una scarsa copertura; consigliamo di utilizzarli in combinazione con il fondo – vernice di uguale qualità già tonalizzata, ma meno intensa. (Richiedere informazioni più dettagliate presso il rivenditore oppure rivolgersi direttamente ai nostri esperti).

Difetti Cause dei difetti
cattiva aderenza della vernice la base non è stata pulita a dovere, presenza di grassi, ruggine e resti di sverniciatore
ossidazione non è stato applicato il fondo
scarsa stesura della vernice, visibili le tracce del pennello vernice troppo densa, diluente inadatto, lo strato inferiore si è intriso, temperatura troppo elevata
superficie ruvida tralasciare la levigatura tra i strati
strato finale morbido e non resistente applicazione troppo rapida dei singoli strati
cattiva copertura e protezione inefficace strato di vernice troppo sottile, vernice troppo diluita
essiccazione più lunga, aspetto opaco e struttura a buccia d'arancia verniciatura in condizioni di temperatura e umidità dell'aria troppo elevate o troppo basse, utilizzo di diluente inadatto
la vernice di espande mancato utilizzo dei diluenti consigliati
la vernice non essicca sverniciatori chimici non lavati, troppa umidità e temperatura troppo bassa
superficie porosa strato sottile di vernice, applicazione di vernice troppo diluita
screpolatura della vernice, sottili screpolature e crespe applicazione di vernice non diluita in uno strato spesso
sfogliatura attrezzi non puliti, base non pulita a dovere, inutilizzo del fondo
conche visibili sotto la superficie danni della base non sanati
comparsa di grumi sulla superficie della vernice attrezzi non puliti, base non pulita a dovere, inutilizzo del fondo
aspetto opaco utilizzo di diluenti sbagliati, cattive condizioni di lavoro / tempo
scarsa copertura vernice troppo diluita, strato troppo sottile, inutilizzo del fondo in caso di applicazione di tonalità di difficile copertura

 
torna ad inizio pagina